Cruditè dello Spaccio

La Cruditè dello Spaccio racchiude in sé tutto il sapore e il profumo del mare: oltre al tonno rosso, alla ricciola o alle capesante americane, a seconda della selezione quotidiana del pescato, il piatto presenta due vere e proprie delizie, i gamberi viola e il salmone Sockeye, di cui vogliamo raccontarvi qualche aneddoto.

Gamberi viola

Caratteristica inconfondibile di questi gamberi sono i lunghi baffi e soprattutto il colore violaceo della testa, dovuto alla presenza nelle uova di un particolare pigmento, l'astaxantina. 

Si tratta di una specie tipica del basso Adriatico e del Tirreno che vive sui fondali ad una profondità variabile tra i 300 e i 1.000 metri. Il loro gusto unico è dovuto al plancton di cui si cibano. Rispetto a quella del più comune gambero rosso, la sua carne, dall’aspetto bianco e sodo, unisce un gusto delicato ad una maggiore consistenza, risultando così più croccante e resistente al palato.

Il modo migliore per gustarli è mangiarli crudi: mordeteli e lasciatevi trasportare dal deciso sapore di mare, dalla carne consistente e dal loro gusto inebriante!

Una curiosità: amano viaggiare e camminano per i fondali spostandosi anche di 20 o 30 miglia!

Salmone Sockeye

Definito "barone rosso" dei mari, proprio per il suo colore acceso, è tra le specie più pregiate di salmone selvaggio del Pacifico. Il nome deriva dal tentativo di tradurre la parola suk-kegh dalla lingua nativa che significa appunto ‘pesce rosso’.

La sua alimentazione a base di alghe, zooplancton e piccoli crostacei planctonici chiamati ‘krill’, oltre a conferirgli il caratteristico colore rosso, rende le carni del Sockeye molto ricche di Omega-3 e di astaxantina, un potente antiossidante naturale, 100 volte più efficace della Vitamina E.

Una volta nato, a differenza delle altre specie, il salmone Sockeye, trascorre da 1 a 3 anni nei laghi prima di migrare nei mari del Pacifico. Verso i quattro anni, pronto per la riproduzione, torna nei fiumi d’origine seguendo il sole, con il metodo detto della “bussola solare” o di orientamento celeste, tipico anche di uccelli e api, ritrovando poi  l’esatto luogo nativo grazie all’olfatto. 

Le zone più importanti per la riproduzione sono i fiumi che sfociano nella Baia dell’Alaska, dove la fecondazione avviene da maggio ad ottobre.
La sua pesca avviene rigorosamente ad amo, proprio per mantenere intatto un ecosistema unico al mondo, salvaguardando una specie che dà sostentamento ad un gran numero di animali, dagli orsi alle aquile.

Per valorizzarne il sapore e farne apprezzare al meglio la qualità, nella Cruditè dello Spaccio ogni singolo elemento è abbinato ad un dettaglio particolare: i gamberi viola sono serviti con una delicata maionese al nero di seppia mentre il salmone Sockeye  è abbinato ad una selezione di frutti rossi.

A completare il piatto, un cucchiaio di gelato di olive taggiasche….da provare con tutto!


 

Ossigeno S.r.l. - sede legale: Via Palmieri 57 - 10138 Torino
P.I. 10896800017 - REA n. TO1170556 - CCIAA Torino
PEC: lospaccioalimentare@pec.it
consulta la nostra Privacy Policy (clicca qui)

© 2019 Lo Spaccio Alimentare Torino. All rights reserved. Theme by Opera126.